L'Associazione Monastero del Bene Comune
è nata nel luglio 2009 presso l'antico monastero di Sezano, da un gruppo di persone che hanno a cuore la promozione della convivenza umana nella “città del vivere insieme”.

"L'umanità non è semplicemente l'insieme degli esseri umani, ma sono gli esseri umani che vivono insieme" (Riccardo Petrella).


SOSTIENI L'ASSOCIAZIONE


p. Bregantini |Solidarietà a Mimmo Lucano, 27.10.2018

Carissimi amici,
grazie del vostro amabile e illuminato gesto di conferire la Laurea Honoris Causa al sindaco Mimmo Lucano, nell’ambito della sua attività di integrazione per gli Immigrati, sbarcati a Riace e poi sempre più elemento vitale del territorio calabrese. E’ segno della fattiva incisività del Monastero del Bene comune, di Sezano, affidato e promosso dalla mia famiglia religiosa Stimmatina, in collaborazione con tanti laici della terra veronese, a me tanto cara. 
Alcune cose desidero narrarvi, anche in considerazione del fatto che oggi il sindaco Mimmo non potrà essere presente tra di voi, per motivi particolari.
Ho conosciuto questo coraggioso sindaco ancora nei miei primi anni di attività di vescovo a Locri, dove sono stato dal 1994 all’inizio del 2008.  In particolare ho condiviso con lui la forza di speranza che ha posto tra la sua gente, nel momento in cui ha intuito la preziosità delle aree interne. Di cui era fatto il suo famoso paese. Se infatti nel mare erano stati trovati i bellissimi due Bronzi, nel centro storico invece la vita languiva. Pochi i bambini. La scuola che rischiava di chiudere. Poco il lavoro anche per le strade interne, molto difficili  da percorrere.
Da lì, una tenace inversione di tendenza: “Invece che piangere, affittiamo – disse – i vecchi stabili dei nostri amici che sono emigrati in terre lontane, negli anni sessanta e cinquanta. Case che rischiano di crollare, dal valore minimo. Le ricuperiamo,le riaggiustiamo e ne facciamo un albergo diffuso”.
Ed ecco la genialità della intuizione. La proposta piace, la cosa cresce. Le idee maturano. I turisti arrivano. Per pochi soldi affittano o comprano una casetta, per poi godersi il mare. Anzi, se lungo la costa il calore è torrido, sulla collina si gode la brezza ed il venticello fresco. Si coglie che non sono i grandi alberghi a crescere, ma le piccole case dei centri storici, riadattate e fatte belle, curate. La spazzatura addirittura viene la raccolta con gli asinelli. Tornano i telai a mano, per la gioia dei turisti. I Bronzi con il loro fascino ravvivano antiche memorie. E in tutto l’ambiente che gioia sentire questo dal cuore della gente: “La nostra diocesi ed il Vescovo GianCarlo ci crede e sostiene, anche economicamente! Andiamo avanti!”.

In questo contesto, già aperto alla speranza, si innesta un vascello di emigrati CURDI, che giungono improvvisi e si arenano sulla costa, nel 1999. Corre la gente ad assisterli, in una gara di solidarietà, meravigliosa, impensabile oggi.
Il Sindaco Lucano ne coglie il messaggio: tener vivo questo cuore aperto. Anzi, renderlo più concreto, tramite gesti progressivi. Infatti poco dopo i Curdi, accolti con calore dalla gente di Riace, restituiscono la solidarietà ricevuta con un dono particolare: aprono un forno del pane e fanno il loro pane. Il pane curdo, sempre più saporito, si fa così simbolo di una stagione nuova. Restituire. Integrare. Valorizzare quanto questi immigrati accolti sanno donare, per la loro valorizzata specialità.
Adagio adagio antichi mestieri si ravvivano. La terra torna ad essere coltivata. I vecchi telai corrono con spolette veloci e colori che sanno di oriente. E poiché i Curdi sono famiglie (non singoli!), ecco che anche la scuola non solo non si chiude, ma anzi, si ravviva. Cresce. Si ripopola il borgo. Il futuro ha un colore diverso, fatto di speranza. Quel famoso pallone, che il noto film, il Volo, di W. Wenders,  presenta all’inizio, non cade più nel vuoto ma in un borgo pieno di vita.
Certo, non sono mancate le difficoltà. Familiari, sociali e culturali, con le inevitabili invidie e gelosie locali. La mafia frena. La politica ammira ma fa ancora poco per sostenere. Inoltre, dai primi anni di volontariato in paese, si passa poi all’utilizzazione dei fondi pubblici, nazionali ed europei. Complessi e a tratti irti di spine burocratiche, nelle quali è facile restare impigliati. Sarà la magistratura a fare luce.
Ma intanto, resta validissimo il MODELLO RIACE. Che vuol dire? Che gli immigrati non vengono a toglierci il lavoro,  ma contribuiscono alla nostra crescita. La Calabria cresce accogliendo, i Borghi interni si ravvivano. Le piccole comunità non spariscono più, perché le scuole e gli antichi mestieri riprendono.
Inoltre, va detto chiaro, questo metodo sconfessa quello praticato con faciloneria in questi ultimi anni, purtroppo miopi. Quello cioè di accoglierli ma poi lasciare rintanati i migranti in grosse strutture. In alberghi, isolati, che approfittano di questa emergenza, spesso per avidità personale. In CAS che non sono fattore di integrazione ma di esclusione. Infatti, non si ha nessuna cura dell’apprendimento della lingua italiana, primario fattore di integrazione, sia sul piano culturale e relazionale che del futuro inserimento nel lavoro. Anzi, facciamo nostra la proposta che sia concessa l’integrazione economica dei 35 euro al giorno solo a patto che le strutture pensino all’apprendimento della lingua italiana. E solo se questi nostri fratelli immigrati imparano la nostra lingua, superando un apposito esame,  le strutture potranno avere ulteriori fondi per l’ospitalità. Altrimenti, si chiude il CAS.
A Riace, invece, la lingua la si imparava per strada e nelle case e a scuola. Naturalmente. Perché non vivevano oziosi in strutture separate, ma i migranti erano valorizzati Anzi, adagio adagio quel forno del pane curdo si trasformava in attività artigianale ed anche imprenditoriale crescenti.
Grazie allora di quello che fate per coloro che combattono coraggiosamente per l’integrazione dei nostri migranti. E’ guardare al futuro. E’ costruire un futuro insieme. Primavera di luce. Come dice proprio papa Francesco: Esorto i paesi ad una generosa apertura, che invece di temere la distruzione della identità locale, sia capace di creare nuove sintesi culturali. Come sono belle le città che superano la sfiducia malsana ed integrano i differenti e che fanno di tale integrazione un nuovo fattore di sviluppo!. (Evangelii Gaudium 210).
Con la gioia di una costante reciproca collaborazione, porgo a tutti i presenti un affettuoso saluto di benedizione e di speranza comune,
Campobasso, 27 ottobre 2018,
+ p. Giancarlo Bregantini

Stampa il post

Scuola Itinerante

L'ECONOMIA DEI BENI COMUNI.
E’ possibile costruire una “eco-nomia” fondata sui beni comuni?
Tempo di conoscere per agire

14/12/'13 Sezano .
Cosa si intende per "beni comuni", "beni comuni pubblici" e per "economia dei beni comuni", elementi teorici e dall'esperienza collettiva sociale storica.
> I beni comuni. I nodi da sciogliere. (11.07.2014) > vedi

Info programma qui > Per iscrizioni scrivere a monasterodelbenecomune@gmail.com

18/01/'14 Sezano . "Cos'è il valore? Teorie e politiche, per comprendere i fondamenti della ricchezza/povertà e delle inuguaglianze"



“Dopo le elezioni europee: criticità, sfide e proposte”

Il denaro non può determinare il valore del tempo, del lavoro, della felicità, della conoscenza, dell'acqua. Quando questo succede il tempo, il lavoro, la felicità, la conoscenza, l'acqua muoiono.

Incontro del 28.06.2014 - Sezano (Verona)
- "Le tre criticità maggiori" nella prospettiva di influenzare la definizione delle priorità dell'Agenda politica europea
- "Le sfide principali per la Sinistra europea" in una prospettiva europea-mondiale e locale-nazionale italiana
- "Prime proposte di azioni prioritarie" per semestre italiano UE / Agenda europea 2014-2016
Sintesi dei risultati salienti a cura di Riccardo Petrella (vedi)
Contributi di integrazione

CAMPAGNA STOP TTIP ITALIA

La Campagna Stop TTIP Italia nasce a febbraio 2014 per coordinare organizzazioni, reti, realtà e territori che si oppongono all’approvazione del Trattato di Partenariato Transatlantico su commercio e Investimenti (TTIP)

> leggi

> aderisci alla campagna

> con i piedi per terra

PIERLUIGI DI PIAZZA

"Il mio nemico è l'indifferenza"
essere cristiani nel tempo del grande esodo
Ed. Laterza
Video (1)(2)(3)(4)(5)(6)
Domenica 5 giugno ore 17.00
Monastero Stimmatini Sezano
Paolo Bertezzolo in dialogo con Pierluigi Di Piazza
"Non ci si può dichiarare cristiani e prendere parte alle ingiustizie, professare il razzismo, accettare la discriminazione di omosessuali, nomadi, carcerati, migranti. Non ci si può dichiarare cristiani ed essere complici della distruzione e dell'usurpazione dell'ambiente. Non ci si può dichiarare cristiani aderendo solo a parole al nuovo corso di papa Francesco, perpetuando nei fatti l'antico vizio di strumentalizzare Dio senza voler cambiare nulla. "

Le parole delle donne

2-3-4 gennaio 2016
Presentazione di Silvano Nicoletto
Anna Maria Bigon (parte 1)-(parte 2)-(Premio Comuni Virtuosi)
Donata Gottardi (parte 1)-(parte 2)
Loredana Dal Corso (Prologo)-(parte 1)-(parte 2)-(parte 3)-(parte 4)
Rita Giaretta (Lettera)-(parte 1)-(parte 2)
Susanna Caniato (prologo)-(parte 1)

DIALOGUES AFRICA@EUROPA.IT

"Quando (bianchi, neri,indiani e meticci) ci liberiamo dalle nostre paure, la nostra presenza libera automaticamente tutti gli altri." (Nelson Mandela)
Manifesto dei dialoghi
l'Africa e l'Europa per un destino comune
temi: la cooperazione internazionale, il fenomeno della corruzione, il fenomeno migratorio dentro la relazione Africa- Europa, i corridoi umanitari, il problema dell'infanzia, sfruttamento delle risorse, la desertificazione, e deforestazione, agricoltura per la comunità e per l'esportazione (caffè, cacao, cotone, ...), il furto della terra e dell'acqua, dall'istruzione all'educazione, la volorizzazione dei talenti, la questione giovanile, la politica estera degli stati, conflitti e armamenti, la tratta e le nuove schiavitù, le donne e la comunità, mondo rurale e mondo urbano, le migrazioni climatiche....

Seminario sul pensiero di R.Panikkar

Pace
seminario con Maciej Bielawski
Monastero di Sezano
2014 -18 ott,
29 nov,
20 dic,
2015 - 17 gen, 28 feb, 21 mar, 11 apr, 23 mag, 13 giu
info e iscrizioni: monasterodelbenecomune@gmail.com
t. 3472256997


Eco-logia Forum

"Malcesine" - affresco di Maciej Bielawski

La semplice eco-logia non basta. C’è bisogno anche di un dialogo con la terra. Ho chiamato ecosofia questo atteggiamento di dialogo. La terra non è un mero oggetto, è anche un soggetto, un Tu per noi, con cui dobbiamo imparare a entrare in dialogo. Così potremo scoprire che ecosofia ha un certo ruolo rivelatorio. Il nostro dialogo con la terra può rivelare come stanno le cose”. (R.Panikkar)

Alla ricerca di una cultura ecologica per il nostro territorio”

con Maciej Bielawski, Francesca Bragaja e Cristina Stevanoni

Giovedì 26 febbraio 2015 - ore 20.45 – 22.30

La città come luogo di vita"

con Giorgio Massignan

Mercoledì 18 marzo 2015 - ore 20.45 – 22.30

Biodiversità. La comunità del vivente

con Maria Giovanna Braioni

Giovedì 16 aprile 2015 - ore 20.45 – 22.30

L'agricoltura contadina per la sovranità alimentare

con Francesco Benciolini

Giovedì 14 maggio 2015 - ore 20.45 – 22.30

L'energia della Terra

con Laura Agostini

Giovedì 11 giugno 2015 - ore 20.45 – 22.30

luogo degli incontri: Monastero degli Stimmatini di Sezano - via Mezzomonte 28, verona

info e iscrizioni: monasterodelbenecomune@gmail.com - c. 3472256997

SEGUICI SU

Archivio articoli del blog

I LIBRI del MONASTERO DEL BENE COMUNE

* LIBRI APERTI
"come un libro aperto. la mia semplice testimonianza" di Aurora Morelli, stampato in proprio, luglio 2011, 288 pagine.


* I QUADERNI DEL VIVERE INSIEME
quaderno n. 3 "LE FABBRICHE DELLA POVERTA' " Liberare la società dall'impoverimento. Opera collettiva, stampato in proprio, settembre 2013, pag. 136

quaderno n°2. "IL CAPITALISMO BLU. La predazione della vita " di R. Petrella, stampato in proprio, aprile 2011, 143 pagine.
quaderno n°1. "RES PUBLICA E BENI COMUNI. Pensare le rivoluzioni del XXI secolo", di R. Petrella, stampato in proprio, ottobre 2010,151 pagine.

I libri sono disponibili nella sede dell'Associazione o richiedendoli via mail.


Archivio AUDIO - VIDEO

"Dalle acque amare alle 12 sorgenti e 70 palme". Lettura sapienziale del Libro dell'Esodo, con Mons. G.M. Bregantini
-------------------------------------------------
Nuove relazioni a partire dalla casa di Maria e Giuseppe, con Maria Soave Buscemi
-------------------------------------------------
dai Poveri Illegali alla Illegalità della Povertà, con p.S. Nicoletto, R.Petrella, F.Mestrum
-------------------------------------------------
Attraverso il Sahara. Il viaggio dei migranti verso l'Italia, con J-P. Piessou e giovani immigrati africani
-------------------------------------------------
Uscire dall'angoscia: ascolto e accoglienza, con E.Drewermann
-------------------------------------------------
L'umanesimo biblico, con Carmine Di Sante
-------------------------------------------------
Raimon Panikkar, profeta tra le fedi
con Achille Rossi
-------------------------------------------------
Conoscere le Mafie per costruire Legalità e Responsabilità
Le mafie: fenomeni criminali e non solo audio (Pierpaolo Romani) La mafia di casa nostra, la mafia in casa nostra audio (Monica Zornetta)
Nord-Sud, alleanza per la legalità audio (Vincenzo Linarello)
Cosa Nostra, la mafia siciliana audio (Pierpaolo Romani)
-------------------------------------------------
Lettura de "Res Publica e Beni Comuni"
-------------------------------------------------
La fede degli atei e l'ateismo dei credenti
conversazioni con José Maria Castillo | 3/5.1.'11
-------------------------------------------------
Abitare il Pianeta Errante
conversazioni con Antonietta Potente | 5.12.'10
-------------------------------------------------
Stranieri e Pellegrini, figli di Abramo
con p.Paolo Dall'Oglio e Hamza Piccardo | 9.1.'10

------------------------------------------------ Il sussulto del Diritto per i Diritto con Giancarlo Caselli | 9.1.'10 vedi video

© 2009-2011 Copyright Associazione Monastero del Bene. Per riprodurre i contenuti richiedere autorizzazione al webmaster

Powered by AMAZZER - Vai aINIZIO PAGINA